Aspetti preliminari e non che interessano la progettazione e l’esecuzione dei lavori

Note preliminari

L’intento di queste note è aiutare i legali rappresentanti ad impostare un lavoro con un ordine che, seppure apparentemente complesso, persegua sia il rispetto della norma canonica sia della norma civile, evitando di incorrere in possibili sanzioni o denunce. Si tratta di procedure e passaggi già consolidati da tempo nella prassi.

La particolare natura dell’ente ecclesiastico necessita di specifiche competenze che non sempre si possono trovare nell’ambito parrocchiale. Per questo è sempre bene avere un confronto con il Vicario generale e l’ufficio diocesano per gli aspetti operativi.

1. Valutazioni preliminari su interventi relativi a case canoniche, opere parrocchiali, edifici di culto

A parte la conservazione e manutenzione ordinaria, prima di affrontare un particolare progetto di ristrutturazione o di ripensamento complessivo di ambienti dedicati all’ambito pastorale, è bene che ci si confronti con i superiori non solo sull’opportunità di un intervento ma anche sulla sua finalità. E’ essenziale anche in vista del ripensamento in zone pastorali della realtà delle comunità.

La casa canonica non può più essere concepita semplicemente come la casa del parroco e dei suoi famigliari; le stesse opere parrocchiali devono essere inquadrate in una valutazione che supera la visione della parrocchia. Tutto ciò che prevede un intervento impegnativo su un edificio necessita di un confronto per concordare la finalità progettuale relativa al bene ed al suo uso.

Per questo motivo è bene che il progetto, ancora in fase di studio, sia condiviso con i superiori. Anche in questa fase valutativa l’ufficio amministrativo e beni culturali potrà essere di supporto per eventuali considerazioni tecniche.

2. Servizio di coordinamento e gestione della progettazione e della realizzazione

Se il legale rappresentante dell’ente ecclesiastico desidera essere coadiuvato nell’iter procedurale di progettazione e realizzazione di un intervento su un immobile e nella gestione dei rapporti con i professionisti e l’impresa, l’ufficio è disponibile a coordinare l’iter procedurale (affidamento di incarico ai professionisti e gestione dei rapporti con gli stessi, gestione gara d’appalto ecc.).

In questo caso , una volta definita con i superiori l’opportunità e la fattibilità dell’intervento ipotizzato, si richiede che il legale rappresentante contatti il direttore dell’ufficio prima di avviare l’iter procedurale e di definire accordi, anche verbali, con progettisti e/o imprese.

3. La responsabilità del legale rappresentante durante l’esecuzione dei lavori

Si ricorda che il D.Lgs. 81/08 (Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123,  in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) obbliga il committente di un cantiere alla nomina, nei casi previsti, del coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori (CSE) e/o in fase di progettazione (CSP), figure incaricate per garantire il coordinamento tra le varie imprese impegnate nei lavori, ai fini di ridurre i rischi sul lavoro. 

Inoltre, il D.Lgs. 81/08 prevede la figura del responsabile dei lavori, soggetto che può essere incaricato dal committente per svolgere i compiti ad esso attribuiti dal D.Lgs 81/08. Visto che il D.Lgs. 81/08 attribuisce al committente, soggetto per conto del quale l’opera viene realizzata, una serie di obblighi e responsabilità, la normativa permette allo stesso committente di nominare un responsabile dei lavori a cui delegare le funzioni e le responsabilità attribuite al committente dal D.Lgs 81/08, nei limiti dell’incarico a questi conferito.  L’incarico di responsabile dei lavori deve essere conferito in forma scritta nella forma di delega di funzioni, che deve presentare determinati requisiti per avere piena validità, inoltre deve essere conferito ad un soggetto con idonea capacità tecnica professionale e da questi accettata espressamente. Si raccomanda pertanto di valutare con attenzione la possibilità di dare un formale incarico di responsabile dei lavori e le modalità di conferimento.

4. Indicazioni sugli elementi necessari

Affinché il legale rappresentante possa aver chiaro quale possa essere l’iter e le varie problematiche relative alla progettazione e realizzazione di un’opera, si propongono, nelle pagine indicate qui sotto, alcuni elementi imprescindibili:

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail