La detrazione delle spese per i beni soggetti a regime vincolistico

La normativa vigente prevede la detraibilità dall’imposta IRES o IRPEF, nella misura del 19%, delle spese di manutenzione (ordinaria e straordinaria), conservazione e restauro di beni architettonici dei quali sia stato riconosciuto l’interesse di bene culturale e per i quali è stata chiesa l’autorizzazione dei lavori da parte del MiBAC (art. 15, comma 1, lettera g), e art. 100, comma 2, lettera e), del TUIR 917/86).

La detrazione

La detrazione, pari al 19% delle spese sostenute e rimaste a carico del contribuente, spetta con riferimento all’anno in cui la spesa è stata sostenuta. Se i lavori sono terminati nell’anno, la dichiarazione sostitutiva potrà essere prodotta entro il termine di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi.

La detrazione in esame: non è cumulabile con quella prevista per gli interventi finalizzati al risparmio energetico; è calcolata sull’intero importo delle spese sostenute.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail